Cooperazione giudiziaria e corruzione internazionale.

Verso un sistema integrato di forme e strumenti di collaborazione tra le autorita' giudiziarie.

Disponibilità: Disponibile

Anno di edizione
2007
Pagine
XXI - 366
Codice Prodotto
000146580
ISBN
9788814135026
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
30,00 €
O
Descrizione

Descrizione

L'obiettivo dell'opera, destinata non solo alla consultazione in ambito universitario, ma anche e soprattutto ad essere utilizzata in ambito giudiziario da magistrati, avvocati e pratici del diritto, è quello di promuovere la diffusione di un'approfondita conoscenza degli organi, delle forme e delle modalità della cooperazione giudiziaria e del coordinamento investigativo in un settore di centrale importanza, quale quello del contrasto della corruzione comunitaria nell'ambito della criminalità economico-finanziaria in danno degli interessi dell'Unione europea.Vengono analizzate, in questa prospettiva, non solo le tecniche di tutela e le forme di contrasto della corruzione comunitaria e degli altri illeciti ad essa più di frequente connessi (riciclaggio, frodi comunitarie, ecc.), ma anche le basi giuridiche del sistema italiano di assistenza giudiziaria penale, in stretta correlazione ai principali istituti del quadro normativo europeo e comunitario in tema di cooperazione giudiziaria e coordinamento investigativo delle indagini sui delitti di corruzione (nel settore penale e civile) e sugli altri crimini di rilievo transnazionale.Sul piano dei contenuti, particolare risalto viene dato alla dimostrazione dell'efficacia del ruolo operativo di Olaf ed Eurojust, nonché dei nuovi strumenti della cooperazione tra le autorità giudiziarie dei Paesi membri dell'U.E. in materia di indagini bancarie e finanziarie, esaminando le più rilevanti forme di protezione dei sistemi nazionali dai fenomeni, tra loro strettamente connessi, della corruzione dei pubblici funzionari comunitari, del riciclaggio e degli altri reati lesivi degli interessi finanziari comunitari. Le modalità di funzionamento dei nuovi organi della cooperazione vengono pertanto inquadrate in una prospettiva di analisi "interpilastro" delle connessioni operative con le autorità giudiziarie e di polizia a livello nazionale, offrendo un valido contributo alla individuazione di efficaci forme di raccordo e collaborazione con Eurojust ed Olaf nei rispettivi settori di attività, con specifico riferimento alle possibilità di coinvolgimento nelle squadre investigative comuni ed ai prevedibili sviluppi del follow-up delle inchieste a livello nazionale.Viene, inoltre, esaminata la più recente produzione normativa di rilievo comunitario in tema di congelamento, sequestro e confisca dei proventi criminali, ponendone in evidenza il ruolo ormai indispensabile nell'ambito di una strategia integrata di accertamento della formazione, dell'accumulo e della destinazione di illecite risorse finanziarie. Particolarmente rilevante appare, infine, nella prospettiva di un potenziamento della cooperazione tra l'Olaf e le autorità giudiziarie nazionali con riguardo ad un efficace sviluppo delle inchieste esterne, il contributo all'approfondimento dei temi inerenti all'utilizzabilità probatoria degli atti di indagine all'estero e alla dimensione "operativa" del coordinamento investigativo (trasmissione spontanea delle informazioni, squadre investigative comuni, operazioni sotto copertura, ecc.).
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito