Terminale necessario di ogni attività umana, il territorio è oggetto di una pluralità di discipline volte ad assicurare al tempo stesso la conservazione e la trasformazione, la fruizione pubblica e l'ottimale utilizzazione da parte dei privati. Occorre quindi tener conto del diritto pubblico e del diritto privato; della normativa, della giurisprudenza - anche costituzionale - e della dottrina; della teoria come della prassi; della materia specifica e di quelle contermini. Ciò rende indispensabile un approccio orizzontale che non si limiti a un solo settore, come fanno i manuali correnti, ma si estenda a tutto quello che comunque abbia ricadute territoriali (espropriazione, appalti pubblici, tecniche di perequazione, beni culturali, paesaggio, difesa del suolo, regime delle acque et cetera).

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X