Fatto e diritto.

Disponibilità: Disponibile

Autore
Anno di edizione
2002
Pagine
X - 90
Codice Prodotto
000275307
ISBN
9788814098468
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
10,00 €
O
Descrizione

Descrizione

Il fatto visto dal giurista non può che essere un fatto qualificato, per cui vi è una netta distinzione tra fatto "grezzo" e fatto "lavorato" dal giurista, sia che si tratti del legislatore, o del giudice, o dell'avvocato, nei rispettivi ruoli, cosicché si parla di "fatto normativo", di "caso", di "fatto" e "diritto" di cui agli atti difensivi. Ma del fatto si parla anche nei "rapporti di fatto", cioè in tutte quelle situazioni che, pur prese in considerazione dal giurista, non hanno ancora avuto una loro regolamentazione normativa, così come la "separazione di fatto", il "lavoro di fatto", la "società di fatto", ecc. Parimenti si considera il "fatto" nella sua "deformazione", per ragioni di carattere tecnico-legislativo, quando il legislatore non abbia altre possibilità di sussunzione della realtà concreta nella realtà legale, con il passaggio del fatto concreto al fatto astratto.Infine , nel libro, si parla di "fatto" nella realtà sociale e allora si parla di fatto in continua evoluzione ed il "fatto" diventa effettivamente il "caso": fatto insito nel cosiddetto "diritto vivente".
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito