Il bivio della moneta.

Problemi monetari e pensiero del denaro nel Settecento italiano. Edizioni EGEA.

Disponibilità: Non disponibile

Autore
Anno di edizione
1999
Pagine
- 270
Codice Prodotto
002380447
ISBN
9788823804470
Area di Interesse: Economia e aziende
Professione: Avvocato
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
19,63 €
Descrizione

Descrizione

In che senso è possibile parlare, a proposito della moneta e della sua storia, di un bivio? Qual è la struttura di tale bivio e quale la sua rilevanza per la comprensione dello statuto attuale della moneta?L'ipotesi da cui muove l'intero saggio può essere così brevemente enunciata: con la caduta dell'Antico Regime, politico ed economico, "la moneta", ovvero il plesso inestricabile che lega insieme i sistemi monetari concreti e il pensiero del denaro, è stata posta di fronte ad un bivio, e lo ha superato. Essa diventa esplicitamente potere d'acquisto, e i sistemi monetari vengono esplicitamente progettati in conformità a questo tratto di fondo, che costituisce la peculiarità stessa della moneta moderna.Il modello di stabilità su cui si era finora basata la monetazione antica viene dunque trasformato in ordine alla necessità che una moneta, a cui ancora e sempre più viene richiesto di essere stabile, sia anche, al contempo, il veicolo di potenziamento di un "sistema degli scambi" il cui funzionamento è, a sua volta, sempre più decisamente rappresentato e progettato come autonomo e autoregolantesi. Obiettivo di questo lavoro è di ritornare sulla scelta allora compiuta, tentando di considerarla in statu nascenti.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito