Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Il concordato con riserva, introdotto con il d.l. 22 giugno 2012, n. 83 (c.d. "Decreto Sviluppo"), è istituto recente nell¿ordinamento concorsuale italiano. Frutto dell'esigenza di assicurare al debitore che intenda accedere alla procedura di concordato preventivo (ma anche all'accordo di ristrutturazione dei debiti ex art. 182-bis l. fall.), un ombrello protettivo che gli consenta di definire i termini della proposta e del piano in un periodo ragionevole, al riparo dalle interferenze delle iniziative dei singoli creditori ed a vantaggio di una soluzione della crisi/insolvenza di cui possa beneficiare l'intero ceto creditorio, lo strumento ha avuto larga applicazione ed è stato oggetto di successivi interventi legislativi, dapprima con il d.l. 21 giugno 2013, n. 69 (c.d. "Decreto del fare"), quindi con il d.l. 27 giugno 2015, n. 83. Il volume fornisce un quadro d¿insieme dell¿istituto, dei suoi presupposti, del procedimento, degli effetti e dei possibili esiti, con richiami di giurisprudenza e dottrina utili per l'attività del professionista.

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




Chiudi X