Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


La legge c.d. sul Biotestamento (l. n. 219/2017) disciplina le norme che regolamentano le modalità di espressione, revoca, legittimazione, ambito e condizione del consenso informato, nonché delle DAT, ossia di tutte le disposizioni con cui il dichiarante può manifestare i propri intendimenti sul "fine vita", nell'eventualità in cui sopraggiunga una privazione irreversibile della capacità di intendere e di volere. La novella legislativa si ripropone di tutelare i diritti, costituzionalmente garantiti, alla vita, alla salute, alla dignità e all'autodeterminazione della persona; nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero ed informato della persona interessata, fatta eccezione per i casi espressamente previsti dalla legge. Il volume, dopo aver affrontato il tema del consenso informato quale decisione consapevole, rivolge particolare attenzione alla valenza delle DAT, in considerazione della possibilità delle stesse di arrivare a conseguire il massimo interesse, ossia il bene del paziente, nell'attualità delle condizioni cliniche. La trattazione, quindi, non manca di rilievi critici, di carattere etico ed applicativo, che verranno ad articolarsi sempre più, con il formarsi della necessaria giurisprudenza a riguardo.

Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X