Il governo dei giudici e la lotta contro la legislazione sociale negli Stati Uniti.

L'esperienza americana del controllo giudiziario della costituzionalita' delle leggi. A cura di Roberto D'Orazio. Presentazione di Giustino D'Orazio. Traduzione di Roberto D'Orazio e Fabrizio Megale.

Disponibilità: Disponibile

A cura di
Anno di edizione
1996
Pagine
XX - 248
Codice Prodotto
000265841
ISBN
9788814056284
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
18,08 €
O
Descrizione

Descrizione

L'autore illustra - applicando il metodo comparatistico, al quale ha dato significativi apporti teorici e accogliendo spunti del realismo giuridico americano - le implicazioni del judicial review rispetto al principio della separazione dei poteri ed ai suoi effetti sull'equilibrio politico-istituzionale, la cui alterazione (emblematicamente indicata dal titolo: Il governo dei giudici) viene appunto individuata nell'invasione del giudiziario nella sfera di discrezionalità e responsabilità del legislatore. Il fenomeno, ritenuto di grande interesse per il giurista europeo di ieri e di oggi, viene lucidamente ricollegato alle caratteristiche proprie ma espansive del sistema giuridico nordamericano, apprezzato per la diversa natura delle fonti nel quadro di un ordinamento di tipo federale e per la diversa struttura delle forze della società e dell'economia: lobbies e gruppi di pressione, giuristi ed avvocati, movimenti politici e associazioni professionali.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito