Il nuovo ruolo del difensore nel processo penale.

Commento alla Legge 7 dicembre 2000, n.397, alla Legge 6 marzo 2001, n.60 e alla Legge 29 marzo 2001, n.134. Introduzione e sintesi dei lavori parlamentari a cura di A.A.Dalia. A cura di Marzia Ferraioli.

Area di Interesse: Penale e processo
Materia: Processo penale
Professione: Avvocato
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
44,50 €
Descrizione

Descrizione

Così come le altre opere della collana, questo volume si propone di raggiungere un duplice obiettivo: offrire un commento, a prima lettura, delle nuove disposizioni e consentire all'interprete, grazie all'ampia sintesi dei lavori preparatori posta in appendice a ciascun volume, di ripercorrere le tappe del cammino parlamentare di ciascuna riforma.Sul finire della XIII legislatura, il Parlamento ha emanato, in rapida successione, tre diversi provvedimenti legislativi, che hanno riguardato, in modo più o meno specifico, la disciplina del diritto di difesa nel procedimento penale: alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, recante disposizioni in tema di indagini difensive, ha fatto seguito la legge 6 marzo 2001, n. 60 sulla difesa di ufficio; quasi contestualmente a quest'ultima, poi, è stata approvata la legge 29 marzo 2001, n. 134, di modifica della disciplina del patrocinio a spese dello Stato.L'intento di rendere quanto più effettivo possibile il riconoscimento e l'esercizio dei diritto di difesa tecnica per chi è sottoposto a procedimento penale, pur se persona non abbiente ed anche in assenza della nomina di un difensore di fiducia, ha costituito il leit motiv che ha accomunato gli interventi di riforma.Nondimeno, ad onta della univocità del fine perseguito dal legislatore, mentre le disposizioni introdotte con le leggi n. 60 del 2001 e n. 134 del 2001 si sono limitate, per lo più, a garantire una maggiore funzionalità di istituti già contemplati dall'ordinamento, quelle introdotte con la legge n. 397 del 2000, pur incidendo, alla stregua delle prime, su un tessuto normativo preesistente, hanno avuto effetti maggiormente dirompenti sul piano degli equilibri interni al sistema di accertamento penale.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito