Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


L'opera prende in esame il tema della criminalità e della giustizia minorile alla luce dei contributi medico-legali e psicosociali forniti in questi ultimi anni, sia relativamente alla nascita e all'evoluzione della legge sia per quanto concerne l'applicazione della stessa.A fronte di una ormai palese "crisi dei valori sociali" e stante la necessità di trovare un equilibrio tra l'esigenza dello Stato di difendersi dalle diverse forme di criminalità e la possibilità di recupero del minore deviante, in tutti i Paesi europei, si è ormai preso atto che il giovane deve essere considerato parte attiva e dominante del procedimento giudiziario.Il volume analizza l'evoluzione storica della giustizia minorile, la tipologia dei reati commessi dai giovani delinquenti, i moventi alla base dei principali reati, i risvolti medico-legali, con speciale riferimento al tema dell'imputabilità e della pericolosità sociale, l'ordinamento penitenziario minorile, e comparando la legislazione minorile italiana con quelle di tutti i Paesi dell'Unione europea, fornisce una dettagliata disamina delle problematiche e delle possibili ed auspicabili risposte.

Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X