La disfunzione del sistema.

Giustizia, alterita' e giudizio in Jacques Derrida.

Disponibilità: Non disponibile

Anno di edizione
2006
Pagine
XII - 252
Codice Prodotto
000012025
ISBN
9788814130229
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
25,00 €
Descrizione

Descrizione

La scienza del diritto sembra essere chiamata, oggi, ad inventare un nuovo ordine del discorso capace di comprendere e regolare una situazione geo-politica profondamente mutata rispetto a quella che ha accompagnato la storia del pensiero giuridico moderno. Insomma, Derida ha ragione: si tratta di "pensare altrimenti". Ma a quali condizioni, pensando altrimenti, è possibile incidere effettivamente sulla realtà? Detto in altri termini: cosa fa sì che la presa d'atto dell'alterità che attraversa ogni "sistema", rendendone impossibile la chiusura, possa avviare un reale cambiamento non solo nel modo di parlare del diritto e della politica, ma anche e soprattutto sul piano del loro concreto funzionamento?E' a partire da tali domande che il volume intende ripercorrere il cammino di Derida: dai primi testi, dedicati ad una paziente e rigorosa analisi della fenomenologia di Husserl, agli ultimi, che toccano più da vicino temi di immediata rilevanza giuridica e politica.
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito