Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


Il presente volume affronta il tema degli effetti che la vigente normativa tributaria - in sintesi, "la fiscalità" - determina sulle stime del valore economico del capitale. La scelta di trattare tale argomento muove da un duplice ordine di considerazioni: da un lato, è senza dubbio riduttivo ricondurre alla esclusiva competenza degli esperti fiscali l'analisi degli effetti che la normativa tributaria (lato sensu) determina in ambiti che sono tipicamente oggetto di studio da parte degli aziendalisti; infatti, se è vero che gli effetti in parola trovano origine nella disciplina impositiva prescritta dal legislatore, è altrettanto vero che i riflessi che ne discendono si fondono con i tradizionali problemi di misurazione proprî del calcolo economico aziendale. Dall'altro lato, giova rilevare come il complesso rapporto tra il vigente regime fiscale e le valutazioni d'azienda non abbia mai alimentato un fecondo dibattito dottrinale: il tema, fatte salve poche eccezioni, è stato tendenzialmente sottovalutato in letteratura, lasciando quindi alla prassi il compito, di volta in volta, di affrontare e "smarcare" i problemi che il suddetto rapporto comunque genera, e ciò nella misura in cui le norme fiscali impattano sulle scelte che devono essere effettuate in sede di valutazione del valore economico del capitale.

Collaboratori: Luigi Borre' , Alessandro Cavallaro , Corrado Corsi , Paolo Farinon , Cristina Florio , Giovanni Maria Garegnani , Marco Giuliani , Andrea Lionzo , Massimiliano Nova , Anna Paris , Stefano Pasetto , Lorenzo Pozza , Marco Reboa , Mauro Romano , Daniela Rupo , Daniela Travella , Gabriele Villa

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X