La magistratura di sorveglianza.

Disponibilità: Disponibile

Anno di edizione
2009
Pagine
VIII - 500
Codice Prodotto
000476380
ISBN
9788814150432
Area di Interesse: Penale e processo
Materia: Processo penale
Professione: Avvocato
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
55,00 €
O
Descrizione

Descrizione

L'opera contiene una completa e approfondita analisi del procedimento di sorveglianza, disciplinato dagli artt. 666 e 678 c.p.p. Nonostante la sua collocazione nel codice di rito, tale procedimento risente in maniera determinante delle molteplici funzioni giurisdizionali affidate dalla legge - principalmente da quella sull'ordinamento penitenziario (l.26 luglio 1975, n.354) - alla magistratura di sorveglianza (concessione e revoca delle misure alternative alla detenzione; applicazione ed esecuzione delle misure di sicurezza personali; decisioni sui reclami del detenuto contro i provvedimenti dell'amministrazione penitenziaria). Il denominatore che accomuna questi vari interventi è costituito dal tipo di valutazione - diagnosi della personalità e/o prognosi della successiva condotta del condannato - demandata al giudice penitenziario. Proprio grazie a questa caratterizzazione, che postula, almeno di regola, un giudizio "sull'uomo" e non solo "sul fatto", il procedimento di sorveglianza presenta talune peculiarità che lo rendono un unicum nel panorama processuale penale: può essere sufficiente ricordare la predisposizione di un autonomo sistema di determinazione della competenza territoriale; la possibilità di un'attivazione ex officio iudicis; l'adozione di un sistema probatorio del tutto particolare, sia per quanto riguarda la tipologia dei mezzi di prova, sia in relazione ai relativi protocolli di acquisizione; infine, la (problematica) efficacia "rebus sic stantibus" dei provvedimenti conclusivi. La metodologia di analisi, incentrata su un costante riferimento ai parametri costituzionali, privilegia il raffronto, per molti versi obbligato, con le categorie del processo di cognizione, anche se tale raffronto si sforza di non essere mai meccanico, attribuendo adeguato spazio alle peculiarità desumibili dalla legislazione penitenziaria e da altre normative di settore.
Indice

Indice

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito