La parola e il rispetto.

I limiti della liberta di espressione. Traduzione di Maria Cristina Reale. Presentazione di Vincenzo Ferrari.

Disponibilità: Disponibile

Autore
Anno di edizione
1996
Pagine
XXVII - 242
Codice Prodotto
000000166
ISBN
9788814057427
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
14,46 €
O
Descrizione

Descrizione

L'Autore, partendo dall'analisi di tre esempi molto significativi di conflitti determinati dall'uso della libertà di espressione (la battaglia femminista contro la pornografia, la rivolta degli abitanti di Skokie, Illinois, contro la propaganda d'odio neonazista e la notissima vicenda dei Versetti satanici, di Salman Rushdie), affronta un tema di notevole difficoltà e, probabilmente, di impossibile soluzione: quello dei limiti giuridici della libertà di parola e della protezione del simmetrico diritto al rispetto, all'integrità dell'immagine. Dopo avere analizzato le due contrapposte strategie giuridiche con cui le società contemporanee trattano l'uso della parola (libertaria e interventista) e, sulla scorta di numerosi esempi, dimostrato con rara efficacia la sostanziale illusorietà di entrambe, Abel nell'ultima parte indica una propria proposta per la soluzione delle problematiche affrontate.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito