Luogo comune.

Verso un'etica della scrittura. Edizioni EGEA.

Disponibilità: Disponibile su
richiesta

Autore
Anno di edizione
1996
Pagine
X - 144
Codice Prodotto
002380338
ISBN
9788823803381
Area di Interesse: Varia
Professione: Altro
Spedizione gratuita per tutti gli ordini.
10,33 €
Descrizione

Descrizione

Se il luogo comune delle umanità pre-filosofiche affondava le proprie radici nella dimensione invisibile del canto e del sogno, la comunità progettata dalla filosofia trova invece il suo luogo di comunione nella verità - universale e necessaria - disvelata dalla specifica scrittura del logos. La "modernità" é però la crisi irreversibile di questo progetto: la ragione autonoma perde ogni capacità di reale accomunamento tra gli uomini e il mito torna a fare capolino come giustificazione della barbarie etnica. Per la sua capacità di aderire in modo incondizionato alla nudità dell'esistenza - all"assenza di mito" - la scrittura letteraria può allora proporsi come luogo comune di un'umanità riconciliata con la propria essenza mortale. Scopo di questo saggio é così quello di enucleare il valore etnico e fondante - e non più semplicemente estetico o compensatorio - della letteratura.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito