Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


La conoscenza dell'ordinamento forense e della deontologia non è soltanto una prova di esame per diventare avvocati, ma è anche un mezzo essenziale per praticare degnamente l'attività forense, nello scambio incessante tra diritti e doveri di parti e difensori. Così, in particolare, l'ordinamento forense ci descrive come si diventa avvocati e come si partecipa attivamente alla crescita dell'Avvocatura, nelle funzioni e nei ruoli assegnati, non più soltanto in una dimensione nazionale ma nel territorio più allargato indicato dalle direttive europee. E la deontologia, poi, ci insegna come si deve esercitare l'attività, nella somma delle regole esposte e nel rispetto del principio della doppia fedeltà, verso lo Stato e verso la parte assistita, che è enunciato nel codice deontologico forense. Un manuale breve, dunque, per tutti, ma soprattutto per i giovani colleghi che iniziano il loro cammino all'interno dell'Avvocatura: a loro affidiamo la speranza del nostro futuro, nel primato del diritto e della giustizia.

Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X