Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito


Queste ricerche, dedicate alle Pauli Sententiae ¿ un¿opera di controversa paternità a dispetto del fatto che una costante tradizione d¿età tardoantica l¿attribuisca al giurista Giulio Paolo ¿ si propongono di dimostrare, attraverso un¿analitica disamina esegetica, che i loro contenuti corrispondono perfettamente al pensiero giuridico severiano. L¿indagine si suddivide in due parti. Nella prima si prendono in esame il quadro storiografico, le vicende della tradizione testuale, nonché la fortuna tardoantica dei libri sententiarum. La seconda, invece, si rivolge all¿esame esegetico dei passi che propongono, con varie formulazioni, la dicotomia honestiores / humiliores. Chiude il volume una rilettura critica delle ipotesi di Ernst Levy e di Detlef Liebs, con un bilancio sulle proposte storiografiche rimaste a contendersi il campo.

Non ci sono indici disponibili

Potrebbero interessarti

chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X