Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per dettagli clicca qui. Utilizzando il nostro sito web si acconsente all’uso di cookie.


La Rivista si caratterizza come aperta a tutte le "scuole" giuslavoristiche: unici criteri di selezione, rigore scientifico, originalità e attualità dei contributi. Esce con puntuale cadenza trimestrale ed è divisa in tre parti. Nella prima parte (dottrina) si propone di offrire al lettore il commento tempestivo di tutte le più rilevanti novità legislative in materia di diritto del lavoro e di previdenza sociale. Nella Seconda parte (giurisprudenza ) ogni sentenza (circa 30 per ogni fascicolo ) è accompagnata da un'ampia nota di commento. Nella parte di notizie e commenti vengono pubblicati documenti e rassegne di diritto del lavoro, politica sociale e relazioni industriali, italiani e stranieri. In ogni numero due rubriche informano, rispettivamente, su tutte le novità legislative in materia di lavoro e in materia previdenziale; un'altra rubrica aggiorna sulle novità di diritto comunitario del lavoro; la rubrica "Libri ricevuti" dedica una scheda ad ogni nuovo volume di interesse lavoristico uscito nel trimestre, mentre una più ampia riflessione critica è riservata, nella rubrica "Letture", alle opere di maggior rilievo scientifico, anche in forma di dialogo a più voci tra diversi commentatori. Infine, una rubrica che appare nel primo fascicolo di ogni anno dà conto di tutti i convegni lavoristici svoltisi nell'anno precedente.

Comitato Scientifico: Antoine Lyon Caen , Carlo Cester , Maurizio Cinelli , Jesus Cruz Villalon , Riccardo Del Punta , Giuseppe Ferraro , Maximilian Fuchs , Edoardo Ghera , Pietro Ichino , Arturo Maresca , Oronzo Mazzotta , Alan C. Neal , Francesco Santoni , Renato Scognamiglio , Giuseppe Suppiej , Patrizia Tullini
Diretta Da: Luigi Montuschi

Non ci sono indici disponibili

È possibile acquistare on line i singoli fascicoli della rivista




chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche ...

Chiudi X