Sull'iniziativa del processo criminale romano.

(IV-V Secolo).

Disponibilità: Non disponibile

Anno di edizione
1996
Pagine
VIII - 178
Codice Prodotto
000398061
ISBN
9788814058035
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
11,36 €
Descrizione

Descrizione

Il libro offre un contributo allo studio dell'iniziativa del processo criminale romano nei secoli IV e V, attraverso un'indagine svolta sulla base delle costituzioni imperiali contenute nei Codici Teodosiano e Giustinianeo.I principali temi affrontati riguardano le questioni del rapporto fra la procedura accusatoria, la quale comportava che il processo prendesse il via da un'accusa privata, consentita di regola a chiunque (quivis de populo), e quella inquisitoria, nella quale era invece il funzionario imperiale che si attivava per promuovere d'ufficio il processo, e ciò con particolare attenzione all'età di Costantino, nella cui legislazione molti hanno creduto di individuare l'affermarsi di una decisa decadenza dell'accusa, nonché della eventuale privatizzazione dell'accusatio, ossia di una sua sempre maggiore restrizione alla persona dell'offeso.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito