Una teoria comunitaria dei diritti umani.

I diritti dell'uomo di Nicola Spedalieri.

Disponibilità: Non disponibile

Anno di edizione
2004
Pagine
XVI - 506
Codice Prodotto
000402229
ISBN
9788814113093
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 50 €
38,00 €
Descrizione

Descrizione

L'opera, occasionata dalla "riscoperta" ermeneutica de I diritti dell'uomo di Nicola Spedalieri (Assisi, 1791), propone un'interpretazione della prassi e del pensiero filosofico-giuridico tardosettecentesco e in particolare modo dell'ideologia rivoluzionaria francese.In questo contesto si evidenzia la continuità che segna il percorso lineare della storia giusfilosofica in un periodo in cui l'impeto rivoluzionario è sembrato far intraprendere all'umanità un nuovo cammino. La chiave ermeneutica proposta permette di evidenziare una concezione relazionale e comunitaria dell'antropologia umana, che ben realizza, politicamente, un sistema liberale e costituzionale di organizzazione sociale.I diritti dell'uomo del sacerdote-filosofo siciliano assumono, di conseguenza, un valore del tutto particolare: possono, infatti, semantizzare la contiguità fra pensiero cattolico tardosettecentesco e assiologia rivoluzionaria.

Chi ha acquistato questo prodotto ha acquistato anche…

Questo sito usa cookies, anche di terze parti, per indirizzare agli utenti messaggi promozionali in linea con le loro preferenze. Per negare il consenso e leggere l’informativa estesa, clicca qui. Se prosegui la navigazione accedendo ad altre aree del sito o interagendo con elementi del sito manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie usate dal sito